Efficienza nel settore finanziario: dove agire

Uno studio recente mette in evidenza che “…la spesa mondiale annua per l’energia nel settore dei servizi finanziari ammonta a 10 miliardi di dollari. Un riduzione dei costi del 20% ottenuta migliorando l’approvvigionamento e l’efficienza energetica garantirebbe un risparmio annuo superiore ai 2 miliardi di dollari”.

Interessante…

All’interno di una banca o di un’assicurazione lo spaccato dei consumi di energia è cosi composto:
– Data Center: 20%-30%
– Edifici e uffici
di grandi dimensioni: 20%-40%
– Filiali e piccoli uffici: 40%-60%

Riguardo alle filiali, attuare ristrutturazioni finalizzate all’efficienza energetica può portare ad un risparmio del 20-30% e un ritorno sugli investimenti (ROI) compreso tra 1 e 3 anni. Secondo lo studio Deloitte “… una banca con 500 filiali di circa 2.500 metri quadri potrebbe risparmiare fino a 3 milioni di dollari all’anno sui costi energetici”

Nelle varie tipologie di edifici, l’uso di sensori e controllori digitali, assieme a sistemi di monitoraggio ed a Software di Energy Intelligence come Save Mixer, possono trasformare qualunque tipo di edificio, nuovo o esistente, in un edificio “intelligente” ed ottenere numeri di risparmio significativi.
Ad esempio, nel caso dei Data Center l’esperienza dimostra che la gestione dei flussi d’aria, la separazione degli ambienti di aria calda e aria fredda e la regolazione del raffreddamento possono tradursi in un risparmio del 10-30% all’anno con un ROI da 1 a 3 anni. Agendo assieme tra il monitoraggio remoto, l’applicazione di analytics e la formazione di personale interno che possa gestire questi strumenti, si possono determinano continui ed interessanti miglioramenti. Per maggiori dettagli contattaci a info@sea-side.it

Patrizia Malferrari
Presidente di Seaside