La valutazione della sostenibilità economica i benefici delle soluzioni Digital

Industria Alimentare: sostenibilità economica delle soluzioni Digital Energy


L’Energy & Strategy Group della School of Management del Politecnico di Milano all’interno del Digital Energy Report del 2017 ha presentato un case study sulla Digital Energy del settore alimentare. Lo studio ha posto in essere un’azienda tipo, dando informazioni sull’ammontare dell’investimento e sul tempo necessario al ritorno degli investimenti. Di seguito viene riportato il profilo dell’impresa di riferimento del settore Alimentare su cui sono state realizzate le valutazioni della sostenibilità economica delle soluzioni Digital Energy.

I 4 possibili benefici dell’adozione di soluzioni digital
sono stati ricondotti a 2 macro-variabili, definite come il miglioramento dell’efficienza energetica
(che incorpora solamente il primo dei benefici elencati) e l’aumento della redditività dell’impresa
(dove sono inclusi gli effetti relativi all’aumento della produttività, al miglioramento del time-to-market
e alla gestione ottimizzata degli asset).

Tali benefici variano a seconda dell’architettura considerata e hanno chiaramente un’entità maggiore
nel caso dell’installazione di un’architettura più evoluta e complessa.

Il caso studio è stato analizzato considerando gli scenari “con SGE” e “senza SGE”, valutando ovvero la presenza di un sistema di monitoraggio già installato da parte dell’impresa.
Nell’architettura di tipo “advanced” rientra il software di Predictive e Machine Learning di Seaside “SaveMixer”.
Con l’installazione di un sistema tipo Savemixer (“advanced”) si possono raggiungere risparmi energetici anche del 13-15 %