Misurare correttamente le emissioni per attuare strategie concrete di compensazione: il progetto Seaside e Up2You in occasione della White Energy Week

Argomenti in primo piano:

  1. Dati in mano: valutazione impatto ambientale
  2. I carbon credit: come funziona l’analisi delle emissioni
  3. Compensare le emissioni CO2: i progetti sostenuti da Seaside

La White Energy Week è il progetto promosso da Seaside con ENEA e Ufficio Scolastico Regionale dell’Emilia Romagna per sensibilizzare il mondo della scuola sulle tematiche legate all'efficienza energetica e alla riduzione delle emissioni CO2 coinvolgendo gli studenti nella diagnosi energetica dell’edificio scolastico. Per la sua quarta edizione, che ha coinvolto 25 classi e oltre 550 studenti, l’obiettivo è stato ampliato, misurando il peso dell’iniziativa stessa in termini di carbon footprint per poi andarlo a neutralizzare con il sostegno a progetti certificati, volti alla cattura di anidride carbonica. La misurazione della carbon footprint così come la proposta dei progetti compensativi sono stati curati da Up2You, start up innovativa impegnata nella promozione dello sviluppo sostenibile.

Studenti analizzano dati per riduzione CO2

Dati in mano: valutazione impatto ambientale

Per comprendere come ridurre le emissioni di CO2, la valutazione dell’impatto ambientale è stato il primo, fondamentale, tassello del progetto. Per misurare la carbon footprint intesa come quantità di emissioni di gas a effetto serra rilasciata nell’ambiente sono state prese in esame, attraverso un questionario, diverse aree di impatto: 

  • elettricità LIM e PC portatili 
  • spostamenti dei tutor
  • spostamenti casa-scuola degli studenti
  • attività pre-evento, consumabili. 

Il totale delle emissioni è risultato pari a 15.323 kg di CO2 equivalente: a pesare maggiormente (il 95% delle emissioni) lo spostamento degli studenti poi, in percentuale marginale, lo spostamento dei tutor e l’elettricità impiegata. A fronte di questa analisi è stato possibile anzitutto limitare le emissioni già nella fase di svolgimento dell’evento favorendo le riunioni a distanza per l’organizzazione e gli spostamenti dei tutor tramite i mezzi pubblici. Quindi, avendo un’idea chiara della carbon footprint da compensare, è stato possibile attuarne la neutralizzazione attraverso strumenti certificati Verified Carbon Standard come i progetti di tutela ambientale che Seaside si è impegnata a sostenere.

I carbon credit: come funziona l’analisi delle emissioni

L’analisi opera in due direzioni: da un lato c’è la stima delle emissioni, dall’altro la misura della cattura o comunque non emissione di CO2 attraverso il credito di carbonio o carbon credit. A ogni credito di carbonio corrisponde 1 tonnellata di CO2 risparmiata, calcolata secondo gli standard fissati da VERRA, l’ente internazionale che sviluppa e gestisce i crediti di carbonio, in un’ottica di completa tracciabilità. Up2You si è occupata, oltre che della misurazione della carbon footprint legata alla White Energy Week, anche di quest’aspetto, gestendo i crediti di carbonio necessari per rendere l’evento carbon neutral

Compensare le emissioni CO2: i progetti sostenuti da Seaside

Seaside ha potuto azzerare le emissioni attraverso il sostegno a quattro importanti iniziative, scelte dagli studenti tra le proposte di Up2You:

  • Guanaré Forest Plantation Project per la trasformazione di pascoli degradati in foresta in Uruguay
  • Maísa REDD+ per la preservazione di una parte di Amazzonia in Brasile
  • FSCECP Hydroelectric Power Plant per la produzione di energia idroelettrica sempre in Brasile
  • Heqing Solar Cooker Project che permetterà ai residenti dell’area rurale di Heqing in Cina di abbandonare il combustibile fossile (carbone) usato nella cottura quotidiana e nella bollitura dell'acqua, utilizzando al suo posto energia solare.

Questi quattro progetti porteranno a compensare 18.000 Kg di CO2 (pari a 380 viaggi A/R tra Milano e Napoli) rendendo così neutrale la White Energy Week. Un’esperienza doppiamente positiva perché primo passo di un programma più ampio che nei prossimi mesi, grazie alla collaborazione di Up2You, potrà essere costruito da Seaside insieme ai suoi partner. A questa pagina tutti i dettagli dell’iniziativa. 

Tags