Obiettivo: digital energy

Obiettivo: digital energy

L’energia in chiave Industria 4.0 e Digital Transformation


Fondata nel 2010 da Patrizia Malferrari, Paolo Benfenati e Stefano Gresleri, Seaside opera nel settore della efficienza energetica con un’offerta integrata di consulenza, soluzioni di finanziamento e soluzioni digital relative a Big Data proprietarie. La società è una ESCo (Energy Service Company), ma possiede anche una Divisione Digital. Oggi è una realtà consolidata, con all’attivo 25 professionisti e 20 esperti di efficienza energetica. “Il core business di Seaside è in evoluzione – rivela la presidente Patrizia Malferrari -. Oltre a essere specialisti nel settore del risparmio energetico  siamo esperti nell’interpretazione dei dati in campo, al fine di ottimizzarne i processi energetici attraverso modellizzazione e algoritmi di intelligenza artificiale proprietari, in grado anche di fare previsione dei consumi”. La società bolognese è la prima realtà del settore dell’efficienza energetica in grado di sviluppare innovazione per il settore dell’It, tanto da essere stata scelta da Microsoftcome Isv (Indipendent software vendor) per i suoi prodotti.
“Le soluzioni digitali stanno influenzando in maniera consistente l’intera filiera dell’uso dell’energia. Da tempo Seaside ha intrapreso un percorso che integra l’efficienza energetica alla componente informatica, attraverso lo sviluppo di Savemixer – dice la presidente -.
Si tratta di una soluzione di Predictive Energy Analytics che rientra nel grande tema dell’Industria 4.0, dove piattaforme interconnesse rendono disponibili dati per rendere più efficiente e produttivo l’ambiente di lavoro.
Savemixer, attraverso l’utilizzo di algoritmi statistici regressivi e di machine learning, stabilisce in maniera semplice ed efficace le azioni di efficientamento, per raggiungere il consumo ottimale e senza sprechi. Il risparmio sui costi dell’energia arriva fino al 30%”.
Nel 2018 Seaside proseguirà sulla strada intrapresa in ambito Industria 4.0 e Digital Transformation in chiave energetica. “L’impatto del digitale sui modelli di business è enorme e in divenire – conclude la presidente -. Siamo pronti a cogliere la sfida”.

articolo pubblicato da Il Sole 24 Ore